Road to Santiago
Crea sito
Ago 28, 2016 - Il Viaggio    Commenti disabilitati su Tappa 20: Molinaseca – Pontferrada- Pieros 

Tappa 20: Molinaseca – Pontferrada- Pieros 

cammino di santiago de compostela pontferrada

L’attraversamento di Pontferrada

La giornata inizia con un violento temporale che ci consente di dormire un paio d’ore in più del solito. L’Americano, che al contrario era partito prima di noi dall’Albergue di Molinaseca (per fare il brillante), se l’é preso tutto in faccia. E dunque facciamo colazione con Maria, e ci rimettiamo dunque in cammino per Santiago de Compostela. Arrivati a Pontferrada, facciamo uno spuntino e ci rimettiamo in marcia attraversando tutte le città “satellite”. In realtà si tratta di un allungatoia turistica che costringe a transitare attraverso paesini di scarso interesse, seppur con qualche piccola eccezione.

Read more »

Ago 27, 2016 - Il Viaggio    Commenti disabilitati su Tappa 21: Pieros – O Cebreiro

Tappa 21: Pieros – O Cebreiro

o crebreiro santiango de compostela cammino di santiaago

Verso verso il cielo di O Cebreiro

Partiamo per quella che a detta di alcuni e’ la tappa più impegnativa del percorso: non é vero: la tappa più impegnativa é la prima. Partendo circa alle 7:30,  dopo una manciata di Km, riusciamo ad essere a Villafranca del Bierzo dove ammiriamo la fantastica chiesa della porta del perdon chiusa (wow, come siamo magnanimi oggi). Una abbondante colazione e partiti a passo serrato verso la Valcarce. Attraversiamo spediti Pereje, Trabadelo, La Portela de Valcarce (dove ci facciamo uno spuntino), Ambasmestas, Vega de Valcarce, Ruitelàn (dove abbiamo pranzato). Facciamo una pausa per recuperare le forze prima della salita. Read more »

Ago 26, 2016 - Il Viaggio    Commenti disabilitati su Tappa 18: Santibanez – Astorga – Rabanal

Tappa 18: Santibanez – Astorga – Rabanal

cammino di santiago de compostela astorga

Smarriti, sbranati da un cane nelle campagne di Astorga.

Vengo svegliato di soprassalto dal Cino-Americano che fa’ un baccano incredibile e poi dal tipo dell’ albergo che era andato in bianco con la bionda alle 6:45. Veniamo praticamente scaraventati fuori. Direzione Astorga, ma ci perdiamo. Vaghiamo per le colline intorno ad Astorga per un paio d’ore. Lo sconforto cede alla rabbia. Ma vediamo un elettrodotto che significa civiltà: decidiamo di seguirlo e troviamo cosi’ il gigantesco centro per il trattamento dei rifiuti della Castilla y León, maleodorante. Tuttavia e’ unito al paese da una strada asfaltata che decidiamo di seguire. Questo fin quando un cane di grossa taglia, non molto felice del nostro passaggio, decide di seguirci abbaiando con fare minaccioso. Gli punto il bastone 2 volte: abbiamo rischiato.

Circumnavighiamo il cane e proseguiamo verso l’altura in cui, come per magia vediamo Astorga e un secondo paese. Scendiamo per il paese, dove non troviamo nessun Bar fino ad Astorga, dove finalmente facciamo colazione. Ricaviamo brioches e pranzo con meno di 5 euro in un supermercato di Astorga. Bellissima città, soprattutto il centro, dove visitiamo una chiesa in stile futuristico. Ma non e’ ancora finita. Proseguiamo verso Valdeviejas, che attraversiamo, e arriviamo a Murias de Rechivaldo dove ci fermiamo a pranzare all’ombra di una tettoia. Incontriamo i nostri compagni di viaggio e ci fermiamo per un caffe’. Arrivati a Santa Caterina restiamo basiti per i rubinetti chiusi delle fontane, mossa palesemente fatta per avvantaggiare i Bar.

Andiamo oltre arrivando a El Ganso dove riusciamo a trovare una fontana di acqua potabile dietro alla chiesa. Ci rimettiamo in cammino verso Rabanal del Camino, ma veniamo sorpresi da un temporale, che ci fa’ sobbalzare e percorrere gli ultimi chilometri di corsa. Arriviamo in paese alle 18:30 e soggiorniamo all’albergue Gaucielmo che ci ospita in cambio di una donazione, in una bella struttura. Consumiamo una cena con tutti i nostri compagni di viaggio italiani. Oggi abbiamo percorso 37 Km.


Segui il mio Cammino.

Clicca sul tasto MI PIACE per restare aggiornato su tutte le novità del Cammino di Satiago, vedere vedere fotografie mozzafiato, conoscere tutte le curiosità e la storia del Cammino. Diventa anche tu un Peregrino. Buen Camino! Grazie.